lunedì, maggio 25, 2009

Don't Speak


Ormai son così piena di parole che assomiglio a una di  quelle macchine per gli spaghetti che se giri la manovella caga fuori la pasta a striscioline.
Mi pare esistesse negli anni ottanta un gioco mostruoso a forma di faccia di clown. Tu lo riempivi di Didò o altro materiale semimolle, premevi la crapa e uscivano biscioline di materiale da orecchie, naso e altri pori non specificati.
Uber chic!
Ecco, son come quel gioco lì. 
Ieri ho aperto per sbaglio un mio vecchio diario e mi è venuta la nausea.
Ieri sono anche andata a vedere il film ad alto tasso erotico "Angeli e Demoni". In teoria l'alto tasso erotico avrebbe dovuto essere garantito dalla presenza di Ewan McGregor in abito talare, ma in pratica veniva azzerato dalla pettinaturina à la Navarro Valls e dalla grottesca sorte riservata al suo personaggio da uno sceneggiatore burlone anzichenò. 
Comunque, visto che non fa mai male, colgo l'occasione per ribadire un concetto fondamentale del vivere civile tanto semplice quanto poco conosciuto:

AL CINEMA NON SI PARLA

Capito, ragazza dietro di me doppiata da Barry White che continuavi a commentare 
OGNI
SINGOLA
SCENA 
con frasi argute del tipo "stasera su canale 5 davano Il codice Da Vinci", 
e che ti sei sentita apostrofare dalla sottoscritta con un garbato seppur deciso:
"signora, mi scusi, non è a casa sua. La smetta"? 

Chissà perchè certa gente dalle proprie parole non è MAI nauseata.



ps: comunque il film merita lo stesso, ormai classico, commento riservato da Fantozzi alla Corazzata Potemkin

12 commenti:

Drezzel1981 ha detto...

BRAVISSIMA!!! e che dire della maschera dell'Auditorium, che durante i PP passeggia per tutta la galleria con le sue dannatissime scarpe dalla suola di gomma?
il libro non mi è piaciuto per niente, ma tutti mi stanno parlando bene del film, quindi credo che andrò a vederlo

fabio r. ha detto...

ho smesso si andare al cinema per questo motivo: ormai sono circondato da CAFONI magniloquenti che oltre a commentare le scene rispodono ed urlano al cellulare come stessero in piazza.... questa forma di sordità che porta all'esasperazione dei decibel è anche presente a scuola, purtroppo.....

cristian ha detto...

"Chissà perchè certa gente dalle proprie parole non è MAI nauseata"
questa mi piace molto... :)

Scarabocchio ha detto...

Mmm... ricordo bene il commento che Fantozzi decantava durante la visione della Corazzata Potemkin: a questo punto mi fido ciecamente e non guarderò Angeli e Demoni!
Chi me lo fa fare di perdere tempo dopo aver letto codesta stringata recensione???
^-^

Anonimo ha detto...

"signora, mi scusi, non è a casa sua. La smetta"?
ahah!! Davvero le hai detto così??! ahahahahahaha!!!!! Grandissima choppa!!!!!!!!

giuggi

Baol ha detto...

Ecco, bravissima! Quelli così non li sopporto!

luCa ha detto...

Una volta sedevo al cinema e dietro di me avevano preso posto due signore sui cinquanta. Per tutto il tempo dei trailer e delle pubblicità pre-visione se n'erano state zitte e tranquille poi, appena le luci si sono spente, sui titoli di testa del film, ho sentito una delle due dire all'altra..."allora che hai fatto in questi ultimi mesi?"
Sono rabbrividito...30 minuti di chiacchiere ininterrotte alle mie spalle

calendula ha detto...

Dopo lo schifo assurdo del codice da vinci mai mi sarei sognata di andare a vedere angeli e demoni.... aveva 1 stelletta e mezzo nella critica...e gia con 2 stellette vado sul sicuro... e come la suddetta corazzata...ahahah io invece ho deciso di farmi del male è andare a vedere uomini che odiano le donne... il libro mi è piaciuto tantissimo speriamo che il film non sia una c.......
un saluto calendula

Claire. ha detto...

Ovviamente, anche io ho avuto il piacere di sentirmi spiegare Angeli & Demoni scena per scena dalla ragazza che sedeva dietro di me. Inutile dire che andare al cinema è diventato davvero fastidioso.
Però i pensieracci su Ewan McGregor, seppur vestito da Padre Georg, io li ho fatti.

SunOfYork ha detto...

non posso credere, choppa, che solo per una capigliatura azzardata, la carica erotica di ewan mcgregor vengfa sminuita.
dove sono finiti i tuoi ormoni primaverili, cara ragazza?

sun

Choppa ha detto...

@sun: credimi, la riga da una parte raffredderebbe un'ergastolana

@luca: se hai bisogno di qualcuno che meni, chiamami! :)

@calendula: e "il codice da vinci" è meglio. Ho detto tutto. Cosa non si fa per un cinema con gli amici! "Uomini che odiano le donne" non l'ho letto...ne ho vendute pile e pile in libreria e alla fine solo la copertina mi faceva venire la nausea!



@

Radio Pazza ha detto...

Eppure il cinema nacque muto, la colonna sonora la faceva il pubblico:
Donne che allattavano bambini strilloni, maschere in sala che vendevano merende ed altro, coppie che si sussurravano cose dolci e non, e poi grida di schernoapprovazionepauragioiaammirazionerabbiaecceteraeccetera ... altri tempi, altro cinema.
All'epoca gli attori agivano per comunicare, oggi tante chiacchere e trame, tante frasi celebri ed azioni spettacolari. Ma più diventa 3D questo cinema e più mi sembra piatto.
Comunque a me in sala fu rovinato Apocalypse Now Redux, eppure in sala eravamo solo in 4 ... ma il vecchietto in fondo non faceva che borbottare. :-§

Bak

RP