lunedì, dicembre 05, 2011

Sottotetta

C'è un'oscura verità taciuta ai più che viene fuori prepotente in tutta la sua chiarezza solo nei momenti in cui dovrebbe starsene sepolta ventisette metri sotto terra,
proprio come tutte le cose che saltano fuori quando meno dovrebbero, tipo la scatola di preservativi dalla borsa quando cerchi un fazzoletto per tua nonna, il rutto in chiesa, la voce da eunuco quando tocca a te aprire il convegno o l'ospite inatteso e a mani vuote quando in casa hai solo mezza carota muffa.
Lo sporco sotto le tette.

Lo so, lo so, è un segreto di Fatima mai abbastanza taciuto, però amici converrete che certi fatti della vita non possano restare ascosi troppo a lungo,
dunque eccomi qui a svelarvene un paio:

1) spesso quando si partorisce si fa anche la cacca. Simultaneamente, eh. Non sorprendetevi;  in fondo i muscoli sotto sforzo sono gli stessi che si mettono in funzione quando si caga. Infatti, per cercare di evitare il mollo risultato, alle donne in travaglio si somministra un bel clisterone di sali inglesi, molto spesso inutilmente.
Il che significa che oltre al dolore, alla dilatazione, alle spinte, ai disperati cambi di posizione, alle ostetriche che ti si siedono sulla pancia, all'ululìo a gambe divaricate e patonza spalancata, al terrore e all'adrenalina e insomma a tutto questo che mi pare basti, ci hai anche la minaccia del clisterone inutile.

2) a volte quando si cambia il pannolino dei bambini, nella cacca si trovano resti di pasto non digerito; molto frequenti i piselli, i pezzi di carota (muffa) e le salamelle calabresi

3) se hai le tette grosse, sotto sudano.

E sudano se passi tutto il giorno a ripulire casa dagli avanzi dei bagordi della sera prima, ringraziando alternativamente il mocio e la giornata non lavorativa che ti permettono di raschiare via le puzze d'alcool dai divani  e le macchie di boh dai pavimenti,
e sudano se passi il Pronto al cedro sui mobili con ampi movimenti circolari,
e poi ti chini per buttare i cadaveri delle birre,
stirare, piegare i vestiti,
e lo sporcaccino che si annida sotto al petto pare un escremento di piccolissimi insetti, lo scolo di mini apparati digerenti, che va tolto subito altrimenti si solidifica, e allora via sotto la doccia per sgurare lo sgurabile prima che arrivi la ragazzina alla quale dai ripetizioni d'inglese,
e devi anche cambiarti la maglia se no sai che figura con suo padre figo e ricco e abbronzatissimo anche a dicembre,
allora muoviti, orsù Choppa dal sottotetta sudato, che è ora.
Cazzo aggiorni il blog, che non c'è tempo?
Poi soprattutto le tette sudano se ti chiama l'agente e dice: "Marta vorrei solo dirti che se non consegni la seconda stesura entro il 20 prendo il treno e vengo da te a picchiarti".
E ti snocciola l'elenco di chi aspetta in ansia il tuo lavoro.
Ecco.
Per dire.
Va bene, vado a lavarmi, che qui si rischia che mi comincino a sudare anche le gengive.

7 commenti:

Isabel ha detto...

non riesco più a smettere di ridere :P

Paola ha detto...

...lo sporco sottotetta... solo tu potevi, genialmente, affrontare l'argomento!

nevabop ha detto...

bellissimo... ma chi è che dà salamelle agli infanti? ;-)

Scarabocchio ha detto...

:D :D :D

Del primo segreto posso dire la mia?
Giuro che è vera: l'ostetrica non mi ha mai incoraggiata con un romantico "spingi, spingi" come si vede fare nei film ma mi invitava dolcemente con un "fai cacca, fai cacca!"
Giuro!
Oh, ognuna c'ha i suoi metodi di persuasione! =)

Choppa ha detto...

@scarabocchio: persuasivissima, direi! Almeno non si è seduta sulla pancia, vero?

@nevabop: i più accorti, nevabop, i più accorti... ;)

@paola e isabel: care voi, per fortuna ci ridete su! :)

Scarabocchio ha detto...

No, lei non si è seduta sulla pancia, lei era la privilegiata che assisteva allo spettacolo in prima fila, ma un antipatico ginecologo mi si è letteralmente spalmato addosso puntando gli avambracci per aiutami nella spinta: ma chi cacchio glielo aveva chiesto?
Le stelle mi fece vedere... le stelle, come quelle che girano attorno ai cartoni animati!
Sgrunt! >:(

Ombretta ha detto...

E per fortuna che ho le tette piccole:-) ciao