martedì, marzo 16, 2010

Felicitybook

Facebook serve a entrare nelle vite degli altri e sentirsi migliori/peggiori/frustrati/arrivati/soddisfatti/colpevoli, a guardare in faccia la propria attuale condizione, metterla a confronto con quella della vecchia amica di scuola/dentista/barista sotto casa/zio/prof delle medie/ex fidanzato e tirarne somme e conclusioni sulla media ponderata della felicità altrui.
Oppure a iscriversi a gruppi quali "Quando ero piccolo, anch'io guardavo Grisù il draghetto pompiere".
Persone che non frequento da anni mi scrivono messaggi modulati sulla falsariga del "allora la vita ti sta andando alla grande, eh?" solo perché vedono un paio di foto mie che sorrido insieme ad amici con il mio libro in mano. Poi magari, le stesse persone che non frequento da anni e fingono di essere felici per me, dentro di loro pensano "però almeno non è mai dimagrita, e io sì".
A me Facebook fa un effetto strano, anche utile. Mi perdo nelle fotografie di gente sfumata dalla mia vita, o sconosciuta, amici di amici di amici, fidanzate di amici di amici, e m'immagino cosa combinino nella vita, se lavorino, se stiano a letto tutto il giorno, se si deprimano, come possa chiamarsi e che tipo di locale fosse quello in cui lei ha il bicchiere di Mojito in una mano e un mazzo di fiori nell'altra. Come ci sia arrivata, in quel locale.
M'immagino un prima e un dopo, ci ricamo sopra, cerco di guardare gli occhi, prima di dire "allora sei felice!".
Ci sono quelli che mi tormentavano a scuola perché ero cicciona che adesso pubblicano sulla propria bacheca frasette ad effetto quali "Non giudicare mai gli altri per il loro aspetto", "sii sempre te stesso, quel che hai dentro conta di più" e "fottitene del giudizio altrui, vivi la tua vita".
Chi si laurea pubblica la foto con la corona d'alloro, chi si sposa quella del matrimonio, chi va in Erasmus in Finlandia quella delle gambe della coinquilina finlandese e del vomito del cugino di Raùl.
Io pubblico quelle dei miei amici, del mio fidanzato, della mia gatta e delle mie presentazioni.
Di casa mia: il letto, la tavola apparecchiata per Natale, mia sorella che fa colazione, il mio armadio, il basso di Marco steso sul divano.
Mi ripeto che lo faccio per me, perché possa avere un archivio di cosa ho combinato nell'ultimo anno, un po' come quando aprii il blog, mi dissi: "è solo per me, è il mio diario, ci scrivo quello che voglio come facevo a tredici anni sulle vecchie agende marroni regalate a mio padre dalla banca Carisbo".
Invece è pubblico: le mie foto, il mio armadio, lo possono vedere tutti. Possono guardare con chi mi sono fidanzata e trarne le loro conclusioni. Possono mettere a confronto la loro vita con la mia, tirare le somme e mandarmi i messaggi di congratulazioni per la mia felicità.
Io guardo le loro, ma di messaggi non ne mando nessuno.
Cancello gli "amici" che s'iscrivono a gruppi discriminatori o razzisti.
Gioco a Pet Society.
E ci ricamo su.




11 commenti:

Vito Walter Luongo ha detto...

Ciao Marta. Il mio nome è Vito Walter. Puoi chiamarmi in maniera indifferente Vito o Walter. Vivo a Torino. In questo commento al tuo "post" ho due robe da dirti. La prima riguarda la tua riflessione su Facebook. Interessante. Anche se credo che FB, rispetto agli altri social network quali MySpace e Twitter, spinga al "vuoyerismo" esasperato. Anzitutto di chi ha un profilo, e di chi, pur avendolo o meno, spia gli altri. Il verbo spiare è forte, lo so. Ad esempio io uso i profili di due mie amiche (che me lo consentono) e mi sento una sorta di Peeping Tom privo di sensi di colpa. Felicità e perversione. Internet è il migliore strumento di comunicazione di massa (radio a parte), e i Social Network, FB in primis, sono il buco della serratura del mondo. Credo.
Passiamo all'altra cosa/roba che voglio dirti: sei raggiungibile all'indirizzo mail di libero presente nella visualizzazione del tuo profilo completo? Vorrei mandarti una mail "intima e personale": nel senso, ho letto il tuo romanzo e vorrei regalarti una recensione che ho scritto al proposito. Mi piace molto. Ho letto il tuo blog e sono convinto di una cosa: vorrei tanto essere te. Anzi. Vorrei tanto essere le tue parole.
Grazie, fammi sapere se posso disturbarti tramite e-mail.
Grazie delle tue parole.

Vito Walter Luongo

Anonimo ha detto...

noto che finalmente stai abbandonando Nina al suo destino..non ne potevo più ..evviva!!! stai tornando tu..

Choppa ha detto...

@VWL: in sigla, perché suona benissimo! Intanto, grazie per i complimenti e per la seconda cosa/roba, per esserti sciroppato il mio libro e per la cosa/roba bellissima del fatto che vuoi essere le mie parole!
Scrivimi pure qua: choppa7@hotmail.it
Aspetto con impazienza.

@anonimo: sono sempre stata io, solo che per archiviare, per i posteri, perché il buco della serratura è sempre molto aperto e molto largo, sentivo la necessità di parlare anche delle varie presentazioni/robe/cose più professionali.

Choppa ha detto...

ps: ho davvero detto "professionali"?!!?

Scarabocchio ha detto...

Io ho provato un approccio con FB ma eravamo incompatibili: un rapporto finito quasi prima di cominciare!

Tu invece ci ricami: sai che bel corredo personalizzato ti tiri su? ^^

Anonimo ha detto...

Free information about penis enlargement products, how it works, price of products, top products, and review of penis products. Visit http://www.buypenisenlargement.com .

Sally Cinnamon ha detto...

ottimo il commento prima di me sul penis enlargement, non si sa mai nella vita :D
Comunque io ho un rapporto di odio-amore con FB. Da un lato è un modo interessante per restare in contatto con gente che non vedo da tanto, che stan tutti lì, li ritrovo sicuro. Dall'altro però ogni tanto mi sento "spiata", anche se in fondo, ho come amici solo gente che conosco, e quelli che conosco sanno molte cose della mia vita che "posto" lì sopra. Ciò che non voglio che si sappia, non lo dico o non lo posto... Almeno non lì :D

Choppa ha detto...

Posso solo garantire che il penis enlargement a me ha cambiato la vita.
:)
Naturalmente io, che dell'arte dell'autosputtanamento son maestra, non mi preoccupo e anche su facebook dico tutto (da quando si è scritta anche mia nonna, devo dire, faccio un po' più fatica...)
Ovvio, non come faccio sul blog.

Anonimo ha detto...

vimax pills - good blog friends! Post your article which is also useful for readers and to share information or experiences you have. I will visit your blog again. penis enlargement pills - http://www.male-sexual.com

Anonimo ha detto...

They are becoming the enhancement option of choice for many men for several reasons. vimax pills is the best penis enlargement pills on the market today.more info visit http://www.male-sexual.com/vimax-pills.html
- http://www.pillspenisproducts.com

Anonimo ha detto...

texas auto insurance quote How could I have missed this blog! Its incredible. Your design is flawless, like you know exactly what to do to do make people flock to your page! I also like the perspective you brought to this subject. Its like you have an insight that most people havent seen before. So great to read a blog like this. Erica - california auto insurance rate