sabato, aprile 04, 2009

Mise (en garde)

Ok, oggi c'è l'inaugurazione della Voras, alle 16, nella ridente metropoli di Alfonsine (RA), e io ho l'aspetto di una pastina in brodo semidigerita da un Poltergeist influenzato.
Ieri, colorito begiolino e trippa da mestruo, mi reco dalla mutter a elemosinar pietade.
"Vai dal parrucchiere?" fa la mutter.
"Uhm non so, dovrei?" faccio io, seminando doppie punte sul tappeto.
"Eh si, dai te lo pago volentieri".
Già il solo spingere la porta del salone "Eli & Cris" mi procura una crisi di panico à la Rain Man, quasi mi aspetto di riuscire a contare i capelli sparsi sul pavimento prima che vengano spazzati via dalla ramazza della shampista galoppina, e devo dire che mi piacerebbe essere una specie di genio autistico disadatto; sarebbe bello stupire tutti con un'abilità intellettiva superiore, che smentisca a suon di calcoli fulminei qualsiasi idea preconcetta che gli altri possano essersi fatti di te. Anche se non sarei altrettanto entusiasta di avere Tom Cruise come fratello. Troppo famoso.
La parrucchiera Cris ha una criniera leonina straripante, tutta mesciata di rosso tiziano, ricciolina e vaporosa, il che mi sembra un ottimo biglietto da visita.
Mi siedo e come prima cosa, sgurandomi i capelli nel lavandino segacollo, dice
"ma quanti capelli! Ma abbiamo già i capelli bianchi? A che età?"
"24"
"abbiamo cominciato presto!"
"eeeeeeeeh" (vi prego lasciatemi fuggire)
"vabè ma sono belli lo stesso, molto...molto ....folti. Come li tagliamo?"
"Non lo so, l'unica cosa è che non voglio svegliarmi tre ore prima la mattina per doverli sistemare".
"Tu di solito come te li fai?"
"...non me li faccio".
"Allora un taglio semplice, non costruito, libero, naturale?"
"Sì!"
"Senza lacca, gel, piastra, becchi?"
"Sì!"
"Che la mattina te li lavi, ci dai due colpi di phon e passa la paura?"
"SI'!"
"Affare fatto!"

Convinta di aver finalmente trovato la parrucchiera dei miei sogni, mi rilasso immergendomi nel dolce profumo del balsamo alla mou e in un articolo di Chi sulla storia tra Morgan e la velina Corvaglia.
(Piccola parentesi. Qualche ora dopo, in macchina con Marco, verrà fuori il discorso Morgan-Corvaglia. "L'articolo diceva io e Maddi ci troviamo così bene, lei è molto intelligente, insieme ridiamo un sacco. Ma t'immagini? Molto intelligente! Ahaha." 
"Beh, che ne sai? Magari E' intelligente."
"...Marco....la Corvaglia intelligente. Morgan che dice che la Corvaglia è intelligente".
"Beh?"
"...ma dai...ma scu...ma come se non fosse tutta una mossa pubblicitaria!"
"può darsi che lo sia ANCHE. Come fai a dire?"
Al che mi sono sentita: a) una stronza superficiale, b) incazzata nera. 
"Ma se sei stato tu a dire che era chiaramente una mossa pubblicitaria!"
"Sì, forse, può darsi. Boh. Magari invece si amano davvero".
Io lo odio, quando decide di fare il paladino dei sentimenti proprio durante la settimana mestruale).

Così almeno la imparo a distrarmi con letture sbarazzine: appena alzo lo sguardo, sento la felina gridare "FINITO!" e il risultato è...è...una specie d'incrocio tra l'alieno di Mars Attack! travestito da donna, la parrucca di Tom Hulce in "Amadeus" e una peonia.
Dico: "Scusa ma, il look non costruito, libero e naturale prevedeva l'utilizzo di mastice per riparazioni pneumatiche?"
"Tesoro, stai benissimo. 40 euro".

Non importa. Stamattina mi sono fatta i codini, chiamando a raccolta le centinaia di ciocchette sfilacciate che mi pendevano dietro le orecchie, ho tirato il ciuffo davanti a sinistra e lasciata la parte in alto libera di fare un po' come voleva, e devo dire che il risultato non è male.
Tanto mi confonderò tra la folla cercando di mimetizzarmi col bancone del buffet, e nessuno baderà a me. Non so nemmeno cosa mettermi: gonnellina e ballerine? Ma la gonnellina a fiori mi fa due fianchi come due boe, e sopra dovrei mettere qualcosa che mi copra almeno il primo rotolone. Giacca e gonna nera? Ma dopo non sembro troppo "signorona dalla campagna alla prima uscita in città", tipo padrona del maialino Babe?. 
Alla fine mi decido per fuseaux neri, stivali (fa freddo) e vestitino nero a metà coscia. Matita nera, rossetto opaco, sciarpettina sottile dello stesso tono del rossetto e giacchetta vintage nera e rosa. E i codini. Sembro Betty Boop dopo un bagno nel kitsch'o'rama.
Ragazzi, ve lo ripeto: tanto sarò un numero tra la folla, nessuno mi noterà, saluterò un paio di persone e questo sarà il massimo della socialità che mi sarà concesso. Nessuno sa chi sono, d'altra parte, e cosa vuoi che gliene freghi di come va vestita una che è lì a far numero?

Driiiin


"Pronto?"
"Pronto! Choppa! Sono S. della Voras! Senti ti chiamo per dirti che abbiamo deciso di farti leggere il tuo racconto! Eh? Che dici? Sei pronta? Sei contenta? Choppa?....Choppa? Pronto?"

Fatemi morire.


 


11 commenti:

Penny Lane ha detto...

Don't you worry, sista! Vai e stendili con la tua voce ammaliatrice e i codini assassini!
Yo yo yo yo!!! :D

Anonimo ha detto...

andrai alla grande!!!!!!
con il mestruo poi siamo imbattibili e begioline :)

fabio r. ha detto...

ahahhahh!!!! portati una videocamera!! vogliamo vedere l'effetto che fa....

Mara dirani ha detto...

...ma alla fine avevi la gonnellina a fiori, sono sicura di non sbagliarmi, e i codini invece...no, li avevi lasciati a casa... mi spiace! ecco, adesso devo proprio calmarmi per la delusione, devo proprio fare qualcosa sennò scoppio, devo... NAM-MYHO-RENGE-KYO (con buona pace della pronunzia corretta)

Choppa ha detto...

@penny: per fortuna alla fine non ho letto io, ma mara dirani :)
Molto meglio! Però è andata bene...ti racconterò...

@anonimo: il begiolino che abbaglia!

@fabio: sgrunt, di foto e video ce n'è che ce n'è. Accidenti!!

@tutti: grazie per il supporto! So che riuscirò a deludervi quanto prima.

@mara dirani: gonnellina a fiori e ballerine: presenti. Codini: presenti! E' solo che con quella testa assurda e la sciarpina, forse non si notavano. Meglio! :) Grazie per essere passata, è stato bello conoscerti.

Max P. ha detto...

E' stato bellissimo! Io mi sono divertito un casino (sebbene un po' sfatto) ed è stato davvero un piacere presentarvi tutti... Mi auguro ci siano tantissime altre occasioni!

Choppa ha detto...

@max: mochè sfatto! Eri sbrilluccicante di giuoia. :D

daniela ha detto...

I miei più grandi complimenti!!!
Sarà solo l'inizio, lo sento, e un giorno potrò dire "Io commentavo il suo blog quando ancora non era famosa!". ;-)


Senti un po', ma mi racconti o no le evoluzioni di N m r k, se ce ne sono state? Qualcosa mi dice di sì. ;-)

luCa ha detto...

Gran bella giornata quella di sabato scorso.
Mi sono divertito, ho gustato la lettura del tuo racconto, ho ascoltato la musica dei "No Du", ho bevuto alcol e mangiato pizzette...che voglio di più?!?

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good