lunedì, dicembre 22, 2008

Mestru Azioni


Cose che mi piacciono quando ho le mestruazioni:

1) se sento dolore, ho una scusa per non andare a lavorare/fare la spesa/alzarmi dal divano/scendere per buttare le lattine nella campana del vetro, e nessuno la mette in discussione, specie il babbuddha e i miei datori maschi;

2) posso mangiare le cose più strane incolpando gli ormoni invece che me stessa;

3) so con certezza di non essere incinta (che poi non si può mai dire, visto che mia nonna ha avuto il ciclo fino al quarto mese di gravidanza)

4) se è inverno e la caldaia è rotta, le vampate di calore aiutano a non sentire il gelo.

Cose che non mi piacciono quando ho le mestruazioni:

1) tramutarmi in una cagnona incontinente e dover passare dodici ore al giorno in bagno tra cagate/pisciate/lavacri/cambi d'assorbente e biancheria

2) le lenzuola macchiate di sangue

3) le mutande macchiate di sangue

4) quando l'assorbente si rompe e dentro c'è quella specie di gelatina granulosa che sembra il cous cous di Hannibal the Cannibal;

5) non poter bere té nè caffè per non stimolare gli spasmi

6) gli spasmi

7) guardarmi allo specchio e riconoscere nei miei tratti l'aspetto allucinato di Kathy Bates in "Misery non deve morire", le occhiaie della sposa di Chucky, la pelle dell'uomo pizza e la verve di Ashcroft (ok ok, scusate) mixati dalla mano di un demiurgo beffardo;

8) l'umore che diventa corrosivo come un barile di scarti radioattivi e che rende la mia vita sociale alla stregua di quella di un vecchietto con l'alito che sa di piedi

9) tutti i cani presenti nel raggio di due chilometri mi si attaccano al culo e cominciano a dondolare

10) il fatto che, a volte, facciano davvero male.


Cose così così quando ho le mestruazioni:

1) il colorito verde (in qualche modo mi affascina)

2) gli scoppi di pianto davanti a qualsiasi film. Non ho mai fatto l'esperimento con Jerry Calà, perchè temo potrei versare fiumi di lacrime al primo "Libidineee!" , e non sarebbero di orrore, ma di nostalgia

3) l'aria nello stomaco. Ok, potrebbe sembrare un aspetto totalmente negativo, ma non lo è. Certi rutti danno proprio una gran soddisfazione

4) le tette che aumentano di due taglie (però fanno male)

5) le frasette stampate sugli involucri degli assorbenti Lines, che mi aiutano a passare il tempo in bagno ma al contempo mi irritano, con quel loro tono saccentino: "frutta e verdura aiutano a combattere la stitichezza tipica del ciclo", "l'aggettivo lunatica deriva dall'antica credenza che la luna possa influenzare l'umore", "il dolore al seno è causato dall'ormone prolattina". E allora? Che me ne frega? Dimmi come posso cambiarmi l'assorbente senza appiccicarmi le dita alle ali, piuttosto.

6) La consapevolezza di essere feconda e in salute, una vera donna con tutti i suoi cicli, le sue funzioni, la sua naturale femminilità (sì, ma a che prezzo!)

In conclusione, ci sono più aspetti negativi che positivi dell'avere le mestruazioni.
E notate che non ho menzionato gli emmenagoghi.
Nella foto, l'uomo pizza.

9 commenti:

di palo in frasca ha detto...

quella del ciclo fino al quarto mese di gravidanza non l'avevo mai sentita.
marta, prendi la pillola!!! ma perchè devi soffrire??? chi te lo fa fare???

Choppa ha detto...

ma perchè dovrei bombardarmi di ormoni ogni giorno per non trombare mai?
Comunque non mi fanno sempre così male, solo qualche volta.
Per la storia della gravidanza, devi capire: una volta queste cose succedevano. Come i fagioli. Una volta c'erano.

Claire. ha detto...

ecco a chi somiglio quando ho le mestruazioni! a Kathy Bathes in Misery non deve morire! ...tu non le somigli affatto, però.
La [cito] gelatina granulosa che sembra il cous cous di Hannibal the Cannibal mi ha un filino turbato, ma effettivamente...
PS: Com'è che è sparito il mio commento analfabeta in "dicono della Choppa"? :D

Choppa ha detto...

era troppo lusighiero. =)

Choppa ha detto...

lusiNghiero. 'Stavolta l'analfabeta SONGHE IE.

Andrea Patassa ha detto...

Comunuque una donna con il ciclo la riconosci subito: basta il primo sguardo e un bel "vaffanculo" gratuito che ti arriva dritto dritto tra lo stupore e quell'immagine dantesca della donna tutto candore e gentilezza.
:-)

Pep ha detto...

No, Andrea..quella è la fase "pre", caratterizzata da scambi di battute del tipo: "ciao!"-"ah ciao, perchè me lo dici con quel tono?!" e così via..! :-)

Pepi ha detto...

beh, adesso posso dire di conoscerti meglio!

Anonimo ha detto...

choppa hai ragionissimo!!soprattutto riguardo all'umore!poi..metti due persone,sorelle,nella stessa casa,a natale,con le mestruazioni ad impacchettare regali e regalini....è uno strippo totale!!!!
benny