venerdì, agosto 24, 2007

Problema

La Choppa deve allestire una libreria.
Lo spazio sui tavoli, espresso in cm quadrati, è inversamente proporzionale al numero dei libri da esporre nello stesso.
Considerando che il numero di copie di titoli quali "Tre metri sopra il cielo" e "I love shopping" supera di quattro quinti il numero totale di copie della casa editrice Salani, collana Istrici, cosa fareste:

1-Lascereste sul tavolo una ventina di libri di Moccia e riporreste le restanti copie in uno scatolone per far posto ai libri per ragazzi,
o
2-Creereste pile e pile di "Scusa ma ti chiamo amore" abbandonando a marcire sotto al tavolo copie su copie di Roadl Dahl, Teresa Buongiorno e Vamba?

Anch'io la penso come voi, i capi della libreria no.
Dunque la mia soluzione è: non portate i vostri figli preadolescenti alla libreria della Festa dell'Unità Nazionale, tanto non trovano niente di buono, tranne forse qualche fumetto dei Peanuts.

12 commenti:

Passero ha detto...

Io farei la seconda, tra l'altro non solo farei pile del libro in questione in un unico punto, ma lo distrubuirei in più punti ;-)

Anonimo ha detto...

Ahah!! Molto divertente quello che hai scritto! Io ti verrò sicuramente a trovare alla Festa dell'Unità (senza figli, grazie al cielo! Ma, spero, con ragazzo a seguito! Così vi presento! Sai che a lui piace molto come scrivi!? Ha pure notato una tua citazione da Elio!!)
Bacio
giuggi

Pep ha detto...

Creerei pile e pile...ma fuori dal tendone, che col tempo di sti giorni magari va fatta di culo, e vanno dirette al macero senza passare dal via..!

Claire. ha detto...

beh sì sicuro nessuno se li inguatta, visto il genere letterario :D

fabrizio ha detto...

nella linea gia' espressa da tutti, anche io propendo per la prima delle due soluzioni, considera che nella nostra libreria adesso Moccia e' stato relegato nello spazio un po' nascosto della "letteratura romantica" giusto a fianco della Kinsella. Una domanda: ma i capi della tua libreria fanno i librai anche a festa finita?
Ho una dicreta voglia di venirmi a vedere Daniele Silvestri...

Choppa ha detto...

@passero: OTTIMO! Lo proporrò stasera (così si risolvono due problemi: carenza carta ed eliminazione Moccia...si vede che hai fatto lo scientifico! ;) )

@giuggi: ti (vi) aspetto con impazienza

@fabrizio: uno di loro ha fatto il libraio da Feltrinelli per 40 anni. Non aggiungo altro. Si dai, vieni a vederti Silvestri conmigo!

@pepeclaire (unità inscindibile): ehehehehehehehe. Quando vi prenoto il tavolo?

Galadriel ha detto...

dai è un bel problema!

Gloutchov ha detto...

Io farei le pile con i libri di moccia e, poi... inavvertitamente... un bel cerino acceso, un falò, una chitarra... e tutti a cantare intorno!!! Come i falò di mezzanotte in spiaggia, in pratica. :D

Claire. ha detto...

oh piano con sto "inscindibile", non confondermi con la-mia-amica-un-po'-brutta :-)

guccia ha detto...

A darti definitivi ordini dall'alto non sanno cosa si perdono. Grrrrr!

Choppa ha detto...

@claire: e va bene, ti passo una leggera differenza nel modo di sorbire il caffè. Scherzo, sai che sei bellissima e nessuno ti scambierebbe per la tua amica un po' brutta (a cui ho mandato un'email, tra l'altro, che potrebbe aver frainteso e me ne vergogno. In caso di dubbi, dille che io son fatta così e sono solita fare complimenti a chi se li merita)

@guccia: solo tu mi capisci. ma vallo a dire a Montroni, vallo!

Claire. ha detto...

non preoccuparti: la mia amica un po' brutta ha una mente superiore a quella dell'italiano medio, e non ha frainteso niente :*