venerdì, agosto 31, 2007

Il solito, grazie!

Ho la pelle un po' abbronzata perchè non faccio che starmene al sole.
Al sole a lavorare,
al sole a mangiare,
al sole a leggere al sole,
al sole a stendere il bucato come in un brutto clichè televisivo.
Ho i capelli ben messi perchè ho usato lo shampoo Elvive ultra liss e una volta tanto c'era il tempo di asciugarli come dio comanda.
Ho una canottiera rossa scollata che è rarissimo che metta, perchè nonostante tutto non mi sono ancora bevuta la palla del nessuno è perfetto e figurati se guardano proprio te, ognuno è troppo concentrato su se stesso e in fondo si è belli tutti, ciascuno in modo diverso, quindi àmati con tutti i tuoi difetti e le tue cicce ballonzolanti. See vabbè, dico io.
Sotto la canottiera che non metto mai e che mi fa risaltare le tette ho posizionato una gonnellina col bordo ricamato sempre rossa, e poi una specie di golfino nero che preserva da due cose: il primo frescolino di settembre e l'effetto gabibbo.
Il fondotinta non lo uso mai, l'ultima volta che ho aperto il tubetto ci ho trovato dentro una pappetta disgustosa della consistenza del purè e del colore degli scarti di un colon, quindi mi limito a una riga di nero attorno agli occhi e a una sfregata di lucidalabbra e alè, son pronta per uscire.
Sì.
Oggi sono bella.
Perchè', che c'è di diverso da ieri?
Sono innamorata. Irrimediabilmente, senza speranza, senza ragione, senza fondamento, della persona sbagliata, nel momento sbagliato, nel mio solito modo sconclusionato.
Di me. Di lui. Del nostro non sentirci quasi mai. Del fatto che mi manca.
Di altri, del solito, della musica che ascolto. Della batteria, della pioggia, del saltare dentro le situazioni e non provare mai vergogna di tutto l'amore e la curiosità che ballano la macarena dentro le mie vene, del fatto che non cambio mai, mai, e dell'esserne fiera.
Innamorata della mia solita scusa, quella che fino a che sarò in grado di provare tutto questo, di scuotere la testa e parlare da sola e fare le cose che mi dettano gli organi interni sarò viva e in grado di guardarmi allo specchio tutte le mattine.
Certo.
La pelle è abbronzata perchè non faccio che starmene al sole.
E' il cervello che non ne giova.

8 commenti:

guccia ha detto...

Choppa emozioni.

Claire. ha detto...

passami un po' del tuo mood, che ne ho TANO bisogno.

Claire. ha detto...

upssss, TANTO :D

Choppa ha detto...

@claire: non è vendibile singolarmente!

Giulia ha detto...

Ah..vedo che leggi un libro di Rossana Campo! Io ho finito "Mai sentita così bene", indubbiamente ci ho messo più del dovuto visto le dimensioni, ma lo studio mi porta via parecchi neuroni, per cui la sera non reggo mai per più di qualche pagina.
E ti devo ringraziare, perchè mi è davvero piaciuto! Ironico, leggero, me lo sono immaginato come una pièce teatrale..io uno spettacolo così lo andrei a vedere sicuro!
Per cui grazie del buon consiglio!
E complimenti per le parole di questo tuo ultimo post (ma si dice così!?)..è bello quando ti prendono queste sensazioni di benessere!
a presto!!
un bacio
giuggi

Claire. ha detto...

okay, okay, PICCOLA BOYSCOUT, quante scatole di biscotti al cioccolato devo comprarti per averne un po'? :D

samantha ha detto...

Bella davvero la tua seratina allo svacco e soprattutto bellissima la tua ..come chiamarla?
Mi viene "descrizione" ma mi pare un termine sciatto e da prima elementare..riduttivo quasi..
Bah diciamo la tua good mood overview, visto che in english fa sempre più fico!
Comunque brava come sempre!
Mi piacerebbe consigliare un libro che mi ha veramente toccato il cuore: "un posto nel mondo" di Fabio Volo..per tutti quelli che non lo trovano - un posto nel mondo - o che pensano addirittura che non ci sia..
Bacioni a tutti
Sam ;)

Choppa ha detto...

@samantha: di Fabio Volo ho letto solo il primo, veramente come personaggio non riesco a farmelo stare simpatico, ma devo ammettere che la sua scrittura è scorrevole e brillante e credo riesca a comunicare molto a parecchie persone. Quindi chapeau.
Grazie per i complimenti che accetto col capo chino e le gote in fiamme.
E grazie per l'email.
A presto