martedì, febbraio 06, 2007

Una cotta lunga un giorno

Il vendicativo Dio della musica deve essersi risentito per l'apprezzamento espresso all'ex boy band (adesso old band, o elderly band se vogliamo essere più polite), così mi ha mandato una bella influenza intestinale, di quelle che ti farebbero rinnegare il nome di tua madre per un water personale e una scorta magnum di rotoloni Foxy.
Giuro, da questo momento solo Biba Band e Impressioni di settembre, per espiare tutti i peccati auditivi.
Caso vuole che stasera su Bi.Live facessero rivedere tutta la carriera della mia cottarellina passeggera...un trionfo di glabri torsi nudi, contorsioni a suon di punzapù-pumpùm-papunza-love baby love, bimbe in delirio e sfiatamenti vocali. Così la mia cottarellina si è inumidita come un cerino nella nebbia, forse anche perchè le immagini dell'elderly band venivano intervallate da lunghi soggiorni sulla tazza.

5 commenti:

fabrizio ha detto...

Giuro che non e' colpa mia, io avevo invocato una cura diversa per disintossicarti.
Comunque per sicurezza mi sono andato ad ascoltare il secondo brano della ex-boy band di cui parlavi oggi.
Beh, confermo che per farseli piacere bisogna avere una bella tempesta ormonale in corso ed essere del sesso che puo' indossare le gonne senza suscitare risolini o stupore.

SoulChoppa ha detto...

oppure essere gay.
A me Shine continua a piacere lo stesso, però.

Pep ha detto...

ARGH! I Take That! :-)
Deve essere stato o Jimi o Janis..me lo sento..!
Pep.
ps:ti ho aggiunto anche io fra i link..!

SoulChoppa ha detto...

Grazie del link!
...secondo me sono stati i miei amori Ray, James e Wilson, che se ne sono andati da poco ma già si rivoltano nelle tombe di rovere dal dolore di vedere cotanta fan immolata alla causa del ritorno takethattiano.
Comunque mi sono già ripresa; oggi vai di Foo Fighters!

fabrizio ha detto...

fiuuuuuuuuuuu! :-)