mercoledì, dicembre 05, 2007

Combino un pasticcio veniale e Ragiono sulla caducità dell'Esistenza


Il 13 vado a Roma.
Stamattina dovevo prendere il biglietto: mi alzo e vado all'agenzia più vicina, completa di ampio parcheggio ma sprovvista di cortesia, tanto che l'impiegata bigliettaia mi ha messa d'ufficio nel posto 37 corridoio, senza nemmeno chiedermi se preferissi, dovendo fare un viaggio di tre ore, sedermi accanto al panorama. Almeno c'era lo sconto "Tariffa amica" e ho pagato 33 euro al posto di 44, caccia via. Speriamo non si riveli una di quelle "tariffe amiche" che all'inizio promettono e poi ti pugnalano alle spalle, magari fregandoti il fidanzato sotto al naso.
Comunque sul bancone che mi separava dalla bigliettaia scortese facevano bella mostra di sè pericolanti pile di biglietti da visita, dépliants di alberghi di lusso, volantini di crociere a basso costo, tutte sul punto di cadere da un momento all'altro e tutte per me assolutamente irresistibili. La bigliettaia si allontana per stamparmi il biglietto, io allungo una manotta grassoccia verso l'espositore delle offerte Trenitalia e SBLEM! Il cavalletto di carta frolla cede e una slavina di brochure si spatascia al suolo, tirandosi dietro un cactussino di legno finto messicano. Gli altri clienti non si scompongono (non si girano neanche, non mi cagano proprio) così procedo con espressione impassibile a rimediare al danno: raccolgo, rimonto, sistemo, impilo con il pilota automatico, senza pensare a niente. Poi, proprio mentre posiziono al millimetro l'ultimo volantino ribelle, sento i passi della bigliettaia farsi sempre più vicini.
Un pensiero veloce mi trafigge il cervello, pronunciato dalla solita vocina ilare che ogni tanto si prende il disturbo di farmi visita: "Cazzo choppa, sembra una scena di Mister Bean, proprio nel momento ESATTO in cui hai rimesso a posto arriva la bigliettaia, cioè, hai combinato un casino e hai rimediato in venti secondi netti, senza che nessuno se ne accorgesse! Immagina la scena da fuori! E' da morire dal ridere! E' da morire! E' da mor...."
E' la fine.
La facciata da ragazza giudiziosa si sfascia e scoppio in una risata fragorosa in faccia alla bigliettaia, che mi lancia un'occhiata alla " 'zzo ridi, cicciona? hai scoperto che da McDonald's c'è lo sconto sull'Happy Meal?" e mi rendo conto di sembrare idiota e offensiva, ma non riesco a smettere di ridere. Esco tentando di ricompormi, biascicando un arrivederci e andandomene stringendo il mio biglietto, nudo, perchè la bigliettaia non si è presa la briga d'infilarmelo in una bustina. Ho paura di stropicciarlo ("visti gli ESILARANTI casini che combini, vero choppa?"), così arraffo il primo dépliant e lo uso a mò di contenitore.
Salgo in macchina senza smettere di ridere e vado all'Ikea con la speranza che i prezzi assurdi dei tovagliolini di carta arancioni mi facciano tornare seria.
Spendo mezzo stipendio in cuscini e candele e quando torno a casa, giusto per curiosità, guardo il dèpliant che ho usato come busta e ancora ridacchio nel ripensare alla mia scenetta.
E' una pubblicità dell'inter rail, dice che costa meno solo fino ai 26 anni.
Pensavo che non sarebbero arrivati mai, che avrei avuto tutto il tempo per partire e viaggiare per l'Europa a prezzo ridotto, per godermela seminando panico e vomito lungo tutta l'UE.
Invece sono già a quota 23 e mezzo e di nottate in sacco a pelo nemmeno l'ombra, ho un principio di sciatica e sto pure cominciando a portare tacchi e vestiti stirati.
Questo sì che mi fa tornare seria in un baleno.

5 commenti:

Gloutchov ha detto...

Io, ormai, prenoto i treni sono tramite internet. Così evito problemi... :-)

dressel1981 ha detto...

senti...a febbraio ne compio 27, come la mettiamo? peccato che tutti continuano a darmene 16...

Dilloapepi ha detto...

Ahò...io lo commenterei anche più spesso sto blog ma ogni volta mi chiede nome, cognome, codice fiscale e di ricopiare una sequenza di lettere scritte in maniera deficiente...
ogni commento è un'impresa...comunque...che panorama c'e' in treno tra Bologna e Roma?

Choppa ha detto...

@dressel: meglio 16 che "signora", come me!
@pepi: essù, e un po' di sbattimento. Allora vuol dire che hai già rinunciato a me, vuol dire che conto già meno di un pomeriggio davanti alla tivvù,meno di cinque lettere sghembe. ;) E' necessario per combattere l'odiosa spam che su blogspot imperversa.

Comunque il panorama tra Bologna e Roma si fa interessante solo dopo Firenze, prima è sempre tutto buio.
'Ste ferrovie che censurano tutto e alzano i prezzi. Ladri!

Scarabocchio ha detto...

Sarò OT ma volevo consigliarti di eliminare la verifica parole e di inserire la moderazione commenti!
E' meno noioso per chi commenta, e assicura a te la possibilità di leggere i commenti dati anche a vecchi post che magari tu non vai a rileggere (ti arriva una notifica tramite email!)
Poi... fate vobis! ;)