lunedì, ottobre 15, 2007

Do ut Des

Non ho capito bene,
dovrei forse pagare un euro per scegliere chi guiderà il Partito Democratico, dopo che ho sputato sangue per tre settimane scaricando scatoloni di libri GRATIS?

Non ci penso nemmeno.
Anche perchè forse voto Mussi.

10 commenti:

Passero ha detto...

E pensare che io ero rimasto al fatto che venivi pagato per votare....

Radiant ha detto...

Più che altro, paghi l'eurozzo per votare... qualcosa che è già stato deciso! Sai com'è, candidati preordinati, liste bloccate... Se questa è democrazia... Bah... Permangono i miei (forti dubbi). Casomai se ne riparlerà.

Il Lo'

fabrizio ha detto...

A me pare che la grande partecipazione è già un buon segno. Siamo un popolo che non perde mai di vista la fiducia, anche se a volte la ritroviamo come una maglietta che avevamo steso per asciugare, dopo che il vento l'ha strappata al filo,
facendola finire in mezzo ad una strada trafficata.

L'ottavo punto...

baci da frascati

Choppa ha detto...

@fabrizio: bella l'immagine della maglietta, soprattutto se la rapporto alle mie che son sempre impataccate di farina, pomodoro, sugna ecc. ecc.
E' un buon segno per chi, però? Per chi campa coi nostri voti, questo è sicuro.
Di fiducia io ne ho ma non verso chi ha già combinato numerosi pasticci in passato e ora si ricicla in un nuovo partito.
E poi Veltroni non lo voterei anche solo per il grosso problema che comporterebbe la sua vittoria: chi farà ora il sindaco di Roma?

L'ottavo punto sono solo fatti miei. ;)

fabrizio ha detto...

@choppa: un buon segno per noi tutti, io non ci auguro una "democrazia" all'americana dove vota solo il 30%, ed è un 30% per niente rappresentativo della composizione della società americana.
A me fa piacere che, nonostante tutto, noi popolo abbiamo ancora voglia di farci sentire non solo con le parole da dieci lettere.

Per l'ottavo punto frullano le ipotesi come foglie cadute in una giornata ventosa.

Giornata di metafore.

Baci da Piazza S. Pietro.

p.s. come sindaco di roma qui si spera in zoro

guccia ha detto...

Forse?!

Claire. ha detto...

Di fiducia io ne ho ma non verso chi ha già combinato numerosi pasticci in passato e ora si ricicla in un nuovo partito.
ti cito perchè è la ragione per cui quella persona di cui si parlava l'altra sera mi convince :D

Anonimo ha detto...

Vogliamo parlare della cena "offerta" ai volontari che per tre settimane si sono fatti il puntinipuntinipuntini mentre quegli puntinipuntinipuntini se ne stavano là, sotto la Grande Tettoia a mostrare il loro profilo migliore? Volontari che subito dopo vengono spronati ad essere molto generosi... Sapessi quanto mi sono girate le balle quella sera,, per non parlare della pensionata che ha vinto l'abbonamento all'Estragon... Carmen (mi trovi qui, se vuoi: http://blog.libero.it/iuppidu/view.php?nocache=1167855076 )

Choppa ha detto...

elimina pure i puntinipuntini, qui parolaccia libera.
La Grande Tettoia un giorno crollerà, e sarà sotto il peso delle nostre convinzioni.
Corro a vederti (o crollo?)

Dilloapepi ha detto...

c'era anche il mio libro negli scatoloni che hai svuotato?
Io comuqnue voterò Beppe Maniglia sindaco di Bologna, e poco più