venerdì, settembre 14, 2007

WAke Up Call


Ieri mattina ho tagliato la strada a un motorinista e quello, da sotto il suo enorme casco bianco, mi ha giustamente gridato un mega fanculo.
Non ho neanche fatto in tempo ad alzare la manina in segno di scusa che ero già filata via, partita a razzo nel parcheggio sotto l'Esselunga, dove ho sistemato la macchina dentro le righe bianche, spento a malincuore "Il ruggito del coniglio", prodotto quattro lacrimucce che non sono neanche scese sulle guance ma che si sono limitate a ristagnare nella cornea, pensato alla grama condizione esistenziale nella quale mi ritrovo, rimpianto le diciotto ore di sonno non godute in tre giorni, messo via l'autoradio, chiuso a chiave la macchina e intracollato la borsa, pronta per una nuova giornata nata nello splendore di un augurio sentito e sincero. Così, partito dal cuore.
Sul tredici che mi porta a lavorare una vecchietta ha gridato, ritrovando la grinta perduta, "e 'sta zinna c'n la siarpa che a momenti mi cava un'occhio, mi cava! Mo guerda 'ndove la butti, q'la siarpa lè, zinnéina!"
Non ho fatto in tempo a dire "mi scusi" che ero già scesa, con una guercia ad aggiungersi al peso del motorinista sulla coscienza.
Arrivo dalla cagona. Mentre la porto al parco della Manifattura, un tempo pittoresco angolo di relax per tossici, oggi affollato giardinetto per bambini completo di giostrina a 2 euro il giro, rifletto sull'allergia che sto sviluppando verso due cose che prima non mi facevano nè caldo nè freddo:
il pollo e i Maroon Five.
Il primo non riesco più a mangiarlo in quanto alimento base dei pasti della cagona, dunque l'ho visto mentre dava il peggio di sè: omogeneizzato, calpestato, sputato, mischiato alle stelline stracotte, cagato, trascinato lungo il pavimento per finire leccato dal gatto, spiaccicato, semi-digerito, frullato con la mela. E scusa nonna, la tua cacciatora sembra ottima ma sembra anche il contenuto del pannolino della cagona; cosa c'è per dolce?
I secondi invece mi danno sui nervi perchè son fighetti d'altri tempi.
Quel tipo di fighetti che si circonda di fighe e parla di quanto siano fighi ma tutto questo non fa altro che aumentare la sensazione che in realtà siano degli sfigati senza speranza. Se no perchè ostenterebbero tanto la propria fighitudine?
Non so, avete mai provato ad analizzare il testo del loro primo successo, "This love"? (probabilmente no, non siete ancora pazzi quanto me).
"I tried my best to feed her appetite, keep her coming every night..."
Keep her coming every night? Tu? Con quella faccia da Timon del re leone e le movenze di un tarantolato prima della dose di morfina? Non farmi ridere. E il video del nuovo singolo? Mi dà come l'idea che se non avessero scritto un paio di stornelli accattivanti non avrebbero mai potuto vedere culi tanto perfetti così da vicino.
Guardate gli Elii invece: non hanno bisogno d'inzeppare i loro video di figone per dimostrare a tutti che sono dei sex symbol.

9 commenti:

lucanellarete ha detto...

ok, ti piacciono anche gli elii
con questa entri di diritto nel mio pantheon affettivo ideale insieme a pochissimi eletti
..comportati bene, dunque!
ciao
luca

Choppa ha detto...

bè, luca, sono fava da dieci anni. Li ho conosciuti. Ci ho mangiato insieme gli anelli di cipolla fritti a capodanno.
Al concerto con Santana io c'ero.
E piantiamola con queste cose in comune, non sono affatto salutari! :)

ciao

choppa ***che se la tira da fan numero 1 di elio***

Scarabocchio ha detto...

Già te l'ho detto quanto ti adoro, vero???

Pep ha detto...

EELST uber alles!
Però il video stipato di mandrone è un 'must'...insomma, la Niocca vende..!

Claire. ha detto...

ti rendi conto di quanto tempo ho SPRECATO, mentre infamavo quella sorta di cantante, chiedendomi e facendo incubi (svegliandomi madida di sudore), a chi diamine assomigliasse?
e la risposta è sempre stata lì, davanti ai miei occhi: Timon!
Comunque io l'avevo colto il passaggio del keep her coming every night, quindi a malattia mentale siamo in due: ma rimane il fatto che con c'la fàza lé non fa comare proprio nessuna, lui lì :D

per "mischiato alle stelline stracotte" credo mi serviranno anni di analisi, non riesco a smettere di ridere!

Choppa ha detto...

@scarabocchio: sì me l'hai detto, ma ti autorizzo a ripeterlo! ;) grazie cara :*

@pep: mandrone? ho capito bene, mandrone? ma, vedi, il video di elio pieno di "mandrone" era una critica ironica alla gtetta società maschilista. (come no!)

@claire: analisi? pfui.

Giambo ha detto...

W il complessino! Inarrivabili, per chiunque altro. :))

Paola ha detto...

Sono capitata sul tuo blog per caso... perchè da poco ho scoperto il nuovo album dei Maroon Five e cercavo il testo :D
Ho letto il tuo post e non posso fare a meno di scriverti per farti i compliementi: ottima narrazione! L'ho già riletto due volte! Inizierò a leggerti Choppa e a cercare tracce di te fra le righe della tua vita raccontata.

Choppa ha detto...

@paola: m'inchino dinnanzi al tuo animo buono e ti porgo il mio migliore benvenuto in ritardo.
E' raro che vada a spulciare i vecchi commenti, ma ogni tanto ne vale la pena, vedo!
Baci e torna quando vuoi (e scusa il disordine)