domenica, agosto 19, 2007

Scusi, per Tokyo? -Una giornata al mare-



L'estate giunge al terculmine e non ho fatto ancora una giornata decente di mare. Con questa mania delle capitali europee non solo tutta la percentuale di melanina viene sprecata, ma la mia potenziale abbronzatura mozzafiato si eleva a un livello condizional-possibilista che rende tutta la faccenda alquanto frustrante.
Io, a una manzina spiaggiata tanto scura da sembrare carnesecca, la merenda dei cowboy :"Sai, io ho una pelle fatta in modo che, se solo mi esponessi un pomeriggio al sole, raggiungerebbe una gradazione di marrone caffelatte piacevolissima, e senza presentare macchie o rossori di alcun tipo".
La frase acquista qualcosa di più che una sfumatura di malinconia se pronunciata da un esserone con le braccia color treccia di bufala e le gambe candide e flaccide. Così la manzina mi riponde "Ah.", ben conscia della sua appartenenza a una classe umana superiore. Completa di, chessò, tapis roulant di serie.
Comunque non m'importa di essere scambiata per una medusona da guinness, oggi ho preso fidanzato e telo da mare e me ne sono andata a Porto Garibaldi a brasarmi al sole ferrarese, pronta a godermi una giornata di mamme isteriche, bimbi pallonati, fritture di moscardini e cocchi belli.
A parte il fidanzato che se non tira un vento da bufera a forza otto "sente caldo" e si agita, schiaffandomi tutta la sabbia in faccia, e una controindicazione intestinale dovuta all'ingorgo provocato da due gelati, frittura di pesce e patatine, piadina alla zia ferrarese (è un salume, non sono ancora diventata cannibale), birra celtica al ginepro affumicato, caffè e biscottini estensi, il tutto ingurgitato nel giro di quattro ore, è stata una bella giornata.
Chissà come ci siamo scoperti a blaterare di politica aspettando di vedere i Buskers, insistendo sulla fittizia laicità dello Stato, infastidendo l'umile ma integro gruppetto di suore palesatosi quattamente alle mie spalle. A quel punto avevamo capito tutti e due che era giunto il momento di tornare a casa.
Cercando invano l'entrata dell'A13 Bologna-Padova, mi son trovata davanti questo sole tondo rosso, delicato, che scendeva dietro un cumulo di nuvolone candide.
"Sembra la bandiera del Giappone" (arguta, eh? vabbè, posso essere stanca anch'io? Guidavo da due ore...)
"Sì, ma questo non è levante, è calante, semmai il Giappone è dall'altra parte, semmai è più verso Comacchio".
A giudicare dai km che ho percorso per arrivarci, grazie ai cartelli stradali posizionati secondo il criterio "vediamo se ce la fa! ahah!", probabilmente non dev'essere poi così lontano.

ps: prego notare l'elegante disegno dell'artista giapponese Katsushika che, seppur in tema, è una scelta di una raffinatezza che non appartiene ai contenuti del post, che tra l'altro è il numero 200. Per dire.

10 commenti:

fabrizio ha detto...

Non è per frantumare le balle gratis; però dopo aver ricontato tutti i post, come da richiesta dalla Casa del Facciamo un Po' Come Cazzo ci Pare, ci risulta che in totale i post sono 198.
Piazzane un altro paio al volo e la chiudiamo qui, ok?
Baci da Roma!

Choppa ha detto...

Non so perchè, ma mi fido più del contatore automatico di Blogger, che ne dichiara duecento tondi tondi.
Baci a te da Calderino

ps: certo che te non c'hai proprio una cippa lippa da fare.

amadea's world ha detto...

Choppa,
Thanks for your comment.
I am going to post here to make sure that you read it. I do not know the restaurant you mentioned. Just make sure you do not go into a restaurant where all the tourists go. Better to look out for a Viennese restaurant. A Wiener Schnitzel must not be cooked in the fritteuse (don't know the word in English but I am sure you understand what I mean)as it would be too greasy. It must be cooked in a pan with Butterschmalz (= butter oil) and make sure it is not pork, but veal. It is usually served with cranberry sauce and potatoes with parsley. Another tip - go to the Naschmarkt - a lively market where you can find Viennese restaurants but also nice Thai, Indonesian restaurants. I would recommend Li's kitchen. At the very beginning of the Naschnarkt. If you are interested in Art, go to the "Museumsquartier". There is an interesting exhibition on at the momnent - Traum und Trauma (dream and trauma) and the works of chen zen. A real must! For nce cake and coffee go to the Demel or Cafe Europa - or go to an old Viennese Kaffeehaus such as Greinsteidl or Cafe Lamdmann. Nightlife is good at the Bermuda Triangle. Nice restaurants, bars. If you have any questions, just ask me though I am not really an expert on Vienna but rather on Salzburg as I live there. Well, and you visit the Prater, I am sure, do you.

Enjoy Vienna :-)


Ever been to Ireland? If you are interested in seeing photos, look at my profile. I was in Ireland last summer and also wrote about it in English.
Here it is:
http://amadeasworld.blogspot.com/2006_07_01_archive.html

amadea's world ha detto...

It is Griensteidl - not Greinsteidl :-)

Claire. ha detto...

Pensare al Giappone dalla parte di Comacchio è...uhm... strano.
Ps: facciamole cascare dal tapis roulant di serie, le manzine abbronzate. Maledette.

guccia ha detto...

200 milioni di auguri. Pensa che io l'unica giornata di mare che mi sono fatta quest'anno è stata notturna :P
Comunque non contare storie, mio fratello ti ha vista sul treno (Ancona - Piacenza) [col peppone] di ritorno dal mare qualche giorno prima che veniste a cena da noi! :P

Choppa ha detto...

@guccia: sei sicura di ciò che affermi? Lo giureresti con una mano su Moby Dick? non ricordo nessun viaggio in treno....forse era tuo fratello quello che tornava...o forse IO sono tuo fratello! ...non mi fido di te...!

@amadea: thank you SO much for your tips. Don't worry: I can easily recognize a sincere restaurant! I love austrian kitchen: I went to Salzburg once and I've been in Innsbruck three times, and I always ate in a wonderful way. I often come to your country, so if you want to, i'll let you know when I'll be there, so we could eat something good together! ;)
The Museumquartier is great, I also went to the Prater but when I did the weather was so cloudy and foggy that I couldn't see ANYTHING! ...but me and my boyfriend were alone on the wheel and it's been very romantic.
I love travelling, but I've never been to Ireland. I know I have to go there, 'cause everyone tells me it's great. I went to London this summer, that was my third times, and I loved it.
As you can understand, I'm fond of the world! ...yes, I confess, I'm an enthusiastic person.
So, hope to see you soon with more tips. Of course you can ask me everything you can desire to know about Italy... I'm ready to tell you all its secrets...hehe...
:)
bye!

guccia ha detto...

Hai una sosia!

Choppa ha detto...

oppure tuo fratello ha una sosia!

guccia ha detto...

Sì, mi sembra più probabile :P