martedì, aprile 04, 2006

Posticino

Qualcuno mi salvi dalla passione per Gianna Nannini.
Invece di guardare il botta e risposta sulle tasse sostenuto dai due "léder" (come li chiama ironicamente mio babbo), mi sono goduta un'ora di concerto della Gianna su Video Italia.
E mi sa che domani mi andrò a comprare "Grazie", nel sole del pomeriggio, assaporando la gioia di un disco nuovo. Non mi sarei mai aspettata di potermi sentire così vicina ad un'artista italiana di quelle "classiche", eppure parla proprio di me, e di me in questo periodo. Sto bene quando l'ascolto, anzi sto malissimo, è come se con ogni accordo aprisse una ferita nel mio cuoricione full time e la riempisse di una pozione di limone, miele e vodka. E poi le desse fuoco.
Figuratevi in che stato mi trovo dopo aver ascoltato 13 tracks.
Una specie di fantoccino ripieno di ricotta, con gli occhi umidi e mille pensieri nella testolina fracica, satura di emozioni.
Ok, non salvatemi, mi sta bene così.

2 commenti:

ophelia ha detto...

hey!

thanks for your post. I do speak a little italian (had it in school for 4 years), actually I used to be quite good at it, it's just that I forgot a lot and reading takes a long time now (and some things of course I just don't understand).
But I'll stop by at your blog and try to understand :)

cheers!

SoulChoppa ha detto...

Don't mind! We could simply continue writing each other in English on your blog, or mine.
Linguistic limits don't exist if you don't want to!...
read you soon....